La prevenzione è fondamentale per la salute dei denti, soprattutto in età evolutiva, per questo mettiamo al vostro servizio programmi adatti ai più piccoli, dove cura, correzione e insegnamento all’igiene orale assicurano un sorriso sano e una crescita corretta dei vostri bambini.

L’esperienza dal dentista per i più piccoli è sempre animata da pregiudizi e paure che appartengono a un concetto ormai obsoleto, ciononostante comprendiamo quanto sia difficile per un genitore convincere i propri bambini dell’assoluta positività di tale esperienza. Per questo, il nostro Studio ha pensato di venire incontro a questa difficoltà oggettiva, creando degli ambienti dedicati ai piccoli, dove il gioco unito all’accoglienza del nostro personale preparato, concorreranno a eliminare le ansie e le paure associate a un’idea superata di dentista.

A quale età è consigliabile prevedere la prima visita dal dentista?
Appena saranno erotti tutti i denti da latte, che in totale sono 20, 10 sopra e 10 sotto. Questo generalmente avviene intorno ai 3 anni, durante questa visita il dentista valuta lo stato di salute della bocca, controlla che i denti da latte siano tutti spuntati, che siano sani e che la chiusura tra le arcate, ossia l’occlusione, sia corretta. Durante la prima visita vengono spiegati ai genitori i principi fondamentali per una corretta igiene orale, le motivazioni e i metodi di prevenzione. Viene inoltre controllata la presenza di abitudini viziate come il persistere nell’uso del ciuccio e il succhiamento del dito che possono alterare lo sviluppo ottimale della bocca.

Quando effettuare i successivi controlli?
Dopo la prima visita, i controlli devono seguire una cadenza semestrale, ad ogni controllo il dentista rivaluterà lo stato di salute della bocca, lo sviluppo della mandibola e del mascellare superiore e il rapporto tra le arcate dentarie. E’ in ogni caso necessario un controllo qualora vi siano alterazioni dovute ad abitudini viziate, a problemi legati alla respirazione non corretta (respirazione prevalentemente orale con o senza ostruzione del naso) o ad alterazioni posturali (da alterata tensione dei muscoli masticatori, del capo e del collo).In caso di malocclusione si procederà ad uno studio più mirato per formulare la corretta diagnosi ed impostare una terapia correttiva ortodontica.

Quali sono le conseguenza della malocclusione?
La malocclusione non trattata favorisce la carie, le malattie dell’apparato di sostegno del dente e le alterazioni dell’articolazione tempora-mandibolare.

Quando si devono spazzolare i denti ai bambini?
Le manovre di corretta igiene orale sono di fondamentale importanza per mantenere una bocca sana nel tempo. I bambini devono abituarsi precocemente a queste manovre, vale a dire da quando erompono i primi denti da latte, verso i 6 mesi. È di estrema importanza che l’igiene orale venga eseguita tre volte al giorno e con la supervisione di un adulto. Generalmente i bambini non sono in grado di lavare correttamente i denti sino ai 9 anni. Alla sera, dopo avere lavato i denti, il bambino non deve assumere più in alcun modo bibite dolci oppure cibo.


Fatal error: Call to undefined function is_product_category() in /web/htdocs/www.saluspoliambulatori.it/home/it/wp-content/plugins/embed-google-adwords-codes-on-woocommerce/embed_google_adwords_codes.php on line 196