Capita un po’ a tutti di svegliarsi ed avere l’alito cattivo. Ma se capita anche durante il giorno? Diventa una situazione sgradevole. Scopriamo le cause ed i rimedi naturali per l’alitosi.

L’alitosi è un disturbo che può causare imbarazzo nella vita sociale perchè generalmente viene ricondotto ad una scarsa igiene orale, in realtà vi si celano dietro anche altri problemi.

Le cause
Esaminiamo quelle che possono essere le cause dell’alito cattivo:

scarsa igiene orale
infiammazione alle gengive
infiammazioni del cavo orale
cattiva digestione
il fumo
i denti cariati
alimentazione povera di carboidrati

Nel primo caso, scarsa igiene orale, si formano in bocca batteri anaerobi che danno origine a solforati che causano il cattivo odore, questo accade perchè magari non ci si lava spesso i denti, o frettolosamente o non si usa il filo interdentale. Nel secondo caso si tratta di affezioni alle gengive che possono essere irritate e sanguinanti mentre, nel terzo, abbiamo citato le infiammazioni del cavo orale ovvero tonsilliti e stomatiti. Nel quarto caso citiamo la digestione, i problemi di reflusso gastrico anche, ma soprattutto la cattiva digestione. Il fumo naturalmente, tutti sappiamo perchè, è una delle principali cause di alitosi. Anche i denti cariati naturalmente incidono, perchè danno luogo ad infiammazioni che a loro volta facilitano il proliferare dei batteri nel cavo orale.

Cosa c’entrano i carboidrati con l’alito cattivo? I carboidrati sono la fonte di energia del corpo, se mancano il corpo brucia i grassi, questo meccanismo libera chetone che da luogo all’alito cattivo.

i sintomi
L’alitosi può essere temporanea o persistente. In molti casi ci si risveglia con l’alito cattivo e basta lavare i denti ed usare un collutorio perchè passi, mentre invece in alcuni casi succede che l’alitosi permanga con il suo odore sgradevole anche per tutta la giornata. In questi casi occorre osservare bene la bocca per localizzare eventuali gengiviti o stomatiti. Il sintomo principale dell’alitosi naturalmente è il cattivo odore che si forma nel cavo orale.

Diagnosi
In ogni caso, sia che l’alitosi sia persistente che temporanea, occorre rivolgersi ad un dentista, in ogni caso sicuramente occorre una pulizia accurata. Se viene appurato che si tratta di un problema digestivo occorre consultare il medico e rivedere la propria alimentazione. Se si fuma naturalmente è il caso di smettere di fumare.

Come si scopre se l’alitosi è patologica? Se dopo la pulizia fatta dal dentista, l’alito cattivo non scompare, il quel caso occorre ricercare la causa altrove.


Fatal error: Call to undefined function is_product_category() in /web/htdocs/www.saluspoliambulatori.it/home/it/wp-content/plugins/embed-google-adwords-codes-on-woocommerce/embed_google_adwords_codes.php on line 196